Le briciole del Pane domenicale

II Domenica di Pasqua
Anno B

(Gv 20, 19-31)

«Otto giorni dopo venne Gesù»

“Gli rispose Tommaso: «Mio Signore e mio Dio!»”

Mi piace tanto ripetere queste parole di San Tommaso, nel momento in cui faccio  la Santa Comunione.
“Mio Signore e mio Dio”
E queste parole immediatamente attirano l’altra preghiera: “Io in Te e Tu in me”!
Un attimo prima di accogliere il mio Signore nel cuore, nella mia mente pronuncio queste due frasi che sono come due colonne della mia fede: “Mio Signore e mio Dio” e “Io in Te e Tu in me”!
E allora sono sicuro, anche se le emozioni non suggeriscono nulla, i sensi non riescono a comprendere, la mia anima accoglie il Signore.
Questo è il grande mistero della fede. Grande e bello.
Auguro a te, e anche a me, perché ogni domenica e ogni giorno si voglia partecipare con tutto il cuore in questo mistero.

“Mio Signore e mio Dio”.  “Io in Te e Tu in me”! Gesù!

 

Le domeniche precedenti

 

Ritorno alla pagina principale

Stampa Stampa questa pagina